El Silencio y las Ballenas

Miércoles por la mañana, casi primavera.

Un lugar en la costa patagonica, la playa desierta.

El mar tranquilo, ni un soplo de aire. La resaca susurra apenas.

Me siento a leer en una piedra , a la espera de que abra el museo.

Hay olor a algas frescas, muchos caracoles vacíos en la orilla.

Un ruido llama mi atención. Parece que alguien esté bufando.

Son madre e hijo. Se asoman desde el agua calma, a pocas decenas de metros de mi.

Estas criaturas de dimensiones colosales

se mueven ágilmente en un mundo en el que nosotros sólo sabemos flotar.

Instintivamente saben exactamente donde están,

mientras nosotros no paramos de preguntarnos

en qué punto estamos, o qué hacemos en la tierra.

Qué podemos aprender de ellas?

Balena Franca Australe, madre e figlio - Patagonia, ottobre 2015. Foto: Ale Furvis

Ballena Franca Austral, madre e  hijo – Patagonia, octubre 2015. Foto: Ale Furvis

El libro que estaba leyendo, y que recomiendo, es Leviatán, o la Ballena de Philip Hoare.

El Coaching Esencial te acompaña en el proceso de desarrollo personal hacia el Ser esencial, en una vida libre de estrés, con más sabiduría y conciencia de tus emociones e instintos. Contáctame para más información!

Ale Furvis
Essential Coach Certificada – ACC ICF Coach
alefurvis@gmail.com

Sello CoachEsencialCertificadoNivel1 ACC_WEB

Il Silenzio e le Balene

Mercoledí mattina di ottobre, quasi primavera.

Una localitá costiera patagonica, la spiaggia deserta.

Il mare tranquillo, non un filo di vento. La risacca sussurra appena.

Mi siedo su un sasso a leggere, in attesa che apra il museo.

C’è odore di alghe fresche, tante chioccioline punteggiano la riva.

Un rumore richiama la mia attenzione. Sembra che qualcuno stia sbuffando.

Sono madre e figlio. Affiorano dall’acqua calma, a poche decine di metri da me.

Queste creature di dimensioni colossali

si muovono con agilità in un mondo su cui noi siamo solo buoni a galleggiare.

Istintivamente sanno esattamente dove si trovano,

mentre noi non smettiamo mai di chiederci

a che punto siamo, o che ci facciamo su questa terra.

Cosa possiamo imparare da loro?

Balena Franca Australe, madre e figlio - Patagonia, ottobre 2015. Foto: Ale Furvis

Balena Franca Australe, madre e figlio – Patagonia, ottobre 2015. Foto: Ale Furvis

Il libro che stavo leggendo sulla spiaggia, e che consiglio, è  Leviathan, or the Whale di Philip Hoare.

L’Essential Coaching ti accompagna nel processo di crescita personale verso l’Essere completo, in una vita con meno stress, e una maggiore consapevolezza delle tue emozioni ed istinti. Contattami per maggiori informazioni!

Ale Furvis
Essential Coach Certificata – ACC ICF Coach
alefurvis@gmail.com

Sello CoachEsencialCertificadoNivel1 ACC_WEB

Ecco 6 modi per creare ed innovare, secondo Tim Brown

Il CEO di uno degli studi di design piú famosi al mondo, Tim Brown, ci offre un riassunto di 6 passi chiave per garantire innovazione e creatività a livello non solo di produzione aziendale, ma anche nella vita personale. (Articolo originale qui)

  1. Sii curioso. Metti in discussione ciò che si dà per scontato. Chiedi perché le cose accadono in quel modo, e perché il mondo funziona in questo modo. Se non siamo curiosi, è molto difficile avere delle nuove idee.
  2. Considera il processo creativo iniziando con una domanda anziché con una risposta. Piuttosto della solita affermazione creativa: “ho un’idea”, il trucco è iniziare con una domanda veramente interessante. Vai a casa, torna in ufficio e datti il permesso di immaginare. Quando hai delle domande interessanti, troverai delle soluzioni interessanti. Riconsidera i problemi facendo domande differenti. Se la domanda ovvia è “Come posso risolvere questa cosa che mi sta perseguitando?” riconsideralo chiedendo: ” Perché sto facendo questo in generale?” o “C’è un modo migliore per relazionarmi con questa cosa, in primo luogo?”.
  3. La chiave è porre la domanda corretta, lasciando sufficiente spazio per ispirare nuove idee. Se fai una domanda troppo specifica, otterrai una risposta ovvia. Per esempio, invece di chiedere: “Come possiamo fare questa sedia più comoda?” potremmo chiedere più ampiamente: “Come possiamo sederci in modi diversi per avere una migliore conversazione?” Potremmo non avere affatto bisogno della sedia. L’idea è inquadrare la domanda in modo da lasciare sufficiente spazio per raggiungere spazi interessanti.
  4. Dimostra sicurezza creativa. Tutti abbiamo un’abilità naturale per dare impulso ad idee creative. Il passo più importante è trovare il coraggio per passare all’azione e realizzarle. Le persone si bloccano all’idea di non farcela, ma il fallimento è un modo essenziale per imparare ciò che funziona e ciò che no.
  5. Usa una mentalità creativa, qualunque sia il tuo ruolo.  Viviamo in un mondo in cui il cambiamento è in corso ovunque, e nulla rimane lo stesso per molto tempo, dobbiamo quindi apportare creatività a tutto ciò che facciamo. A livello personale, c’è molto da immaginare come le cose potrebbero essere differenti, e a livello professionale ci mantiene competitivi. Non importa qual è il tuo ruolo in un’organizzazione, c’è sempre posto per il miglioramento nel modo in cui facciamo le cose.
  6. Osserva. Molti di noi hanno potenti strumenti a portata di mano, che ci permettono di osservare facilmente e in dettaglio i modi in cui le persone lavorano e vivono. Scatta foto tutto il tempo, e condividi queste foto al lavoro, perché osservare come le persone fanno le cose è il primo passo per immaginare nuovi modi per farle diversamente.

Personalmente mi trovo d’accordo con quasi tutti questi suggerimenti, perché considero che gran parte dei problemi di oggi sono causati dalla ripetizione di azioni o pensieri sempre uguali, e la creativitá ci rende capaci di mettere tutto questo in discussione e ricominciare da capo. L’Essential Coaching mi è servito per scoprire quali erano queste ripetizioni, in gran parte inconsapevoli, e per decidere se mi stavano aiutando o mettendo in trappola.

Se anche tu senti di avere bisogno di maggiore innovazione e creatività, nella tua vita professionale o personale, sono a tua disposizione per un processo di Essential Coaching. Ti aspetto!

Ale Furvis
Essential Coach Certificata – ACC ICF Coach
alefurvis@gmail.com

Sello CoachEsencialCertificadoNivel1 ACC_WEB

Lavorare nel 2025: le dieci professioni del futuro (e quelle che non ne hanno)

In questo articolo di per FastCompany si domanda a tre esperti quali potrebbero essere le professioni più richieste nel 2025: le risposte potrebbero sorprendervi.
Per decenni le proiezioni economiche dell’Istituto Statunitense del Lavoro (U.S. Bureau of Labor) sono state il riferimento per le previsioni sul futuro del mercato del lavoro. Oggi con le nuove tecnologie che progrediscono più velocemente che mai (vedi: robots, stampanti 3D, la sharing economy) è sempre più evidente per gli esperti che le tendenze del passato possono non essere più valide come indicatori per il futuro.

Professioni di punta oggi, che nel 2025 potrebbero scomparire

Molte professioni che oggi nel 2015 sono considerate di alto livello, potrebbero subire gravi perdite verso il 2025 , secondo Graeme Codrington, esperto di tendenze future presso TomorrowToday Global. Cosa succederà alla tua professione? Continue reading

In costante attesa

Sono sempre, essenzialmente, rimasta in attesa.

In attesa di diventare qualcos’altro, di diventare quella persona che ho sempre pensato di essere sul punto di diventare, in attesa di quella vita che pensavo di avere nel futuro.

Nella mia testa, ero sempre un passo più indietro. A scuola, ammazzavo il tempo aspettando di poter diventare la versione universitaria di me stessa, quella che la mia mente poteva vedere così ben definita. Continue reading

Cinco plantas que curan (Con una condición)

En la región interior de Catalunya, a una hora en coche desde Barcelona, hay un lugar mágico. Un lugar lleno de riqueza y de información muy útil, que nos ayuda a resolver trastornos y enfermedades que según la medicina oficial no tienen posibilidad de curación o requieren de un milagro.

Estamos hablando del vivero de Josep Pamies, dedicado al cultivo y a la distribución de plantas con propiedades beneficiosas para la salud de las personas. Continue reading

Cinque piante che curano (ad una condizione)

Nella regione interna della Catalogna, a circa un’ora di viaggio da Barcellona, c’è un posto magico. Un posto pieno di ricchezza e di informazioni utilissime, per aiutarci a risolvere disturbi e malattie che secondo la medicina ufficiale non hanno possibilitá di cura o richiedono un miracolo per poter guarire.

Parlo del vivaio di Josep Pamies, dedicato alla coltivazione e alla distribuzione di piante con proprietá beneficiose per la salute delle persone. Continue reading