Lavorare nel 2025: le dieci professioni del futuro (e quelle che non ne hanno)

In questo articolo di per FastCompany si domanda a tre esperti quali potrebbero essere le professioni più richieste nel 2025: le risposte potrebbero sorprendervi.
Per decenni le proiezioni economiche dell’Istituto Statunitense del Lavoro (U.S. Bureau of Labor) sono state il riferimento per le previsioni sul futuro del mercato del lavoro. Oggi con le nuove tecnologie che progrediscono più velocemente che mai (vedi: robots, stampanti 3D, la sharing economy) è sempre più evidente per gli esperti che le tendenze del passato possono non essere più valide come indicatori per il futuro.

Professioni di punta oggi, che nel 2025 potrebbero scomparire

Molte professioni che oggi nel 2015 sono considerate di alto livello, potrebbero subire gravi perdite verso il 2025 , secondo Graeme Codrington, esperto di tendenze future presso TomorrowToday Global. Cosa succederà alla tua professione?

Questo significa che alcune delle professioni più valutate oggi potrebbero essere obsolete nel 2025. Ma non perdiamo le speranze. La storia ci insegna che in qualche modo il mercato crea nuovi posti di lavoro quando ne distrugge di vecchi. Mentre è facile vedere come il mercato globale del lavoro sarà notevolmente ridotto, con la scomparsa di professioni oggi diffuse, è anche abbastanza facile veder nascere una miriade di nuove professioni.

Quali sono dunque queste nuove professioni in crescente richiesta nel prossimo decennio?

Ecco le previsioni di Codrington e di altri due esperti.

Manager e Coach per il personal brand di professionisti

“Secondo le previsioni di TomorrowToday, il 25% degli impiegati oggi a tempo pieno dovranno lavorare ‘on demand’ “dice Codrington, a proposito delle sempre più numerose aziende che preferiscono rivolgersi a freelance per contratti brevi quando ne sorge la necessità, anziché assumere personale fisso.

Oggi l’economia on-demand è popolare nell’ambito della creatività o per lavori occasionali di servizio alla persona, ma Codrington fa notare che quasi tutti i lavori che si possono fare a distanza saranno interessanti per le aziende che preferiranno freelance invece di impiegati fissi, anche quando hanno necessità di personale qualificato in grado di risolvere problemi significativi per l’azienda”.

La richiesta di questi “lavoratori on demand” avrà come conseguenza un crescente numero di persone che avranno bisogno di creare il proprio marchio personale per distinguersi dalla concorrenza. Per fare questo, saranno necessarie nuove competenze legate all’ “auto-promozione, auto-management, marketing inarrestabile, amministrazione e crescita presonale.” dice Codrington: chiunque sappia insegnare queste abilità a questa manodopera on-demand sarà molto richiesto.

Professional Triber

In relazione con i manager e coach del marchio personale di cui parla Codrington, ci sarà il ruolo del “professional triber”, dice Joe Tankersley, designer strategico ed esperto in tendenze future presso Unique Visions. Tankersley dice che il ruolo del professional triber sarà molto richiesto, come professionista esperto nel mettere insieme team di lavoro per progetti molto specifici.

Il Professional Triber è “il modello di Hollywood applicato al tradizionale luogo di lavoro”, dice Tankersley. Proprio come gli studi di Hollywood non assumono i registi, gli editori, gli autori e gli attori per girare un film, nemmeno le aziende non assumeranno più i singoli membri di un team per realizzare un progetto.

Si rivolgeranno invece al Professional Triber, o regista, affinché metta insieme il team che considera più appropriato per completare il progetto. Le aziende, proprio come gli studios di Hollywood fanno con i registi, continueranno a lavorare con lo stesso triber, nel caso in cui i suoi team continuino a raggiungere gli obiettivi stabiliti.

Professori Freelance

Tankersley crede anche che nel 2025 ci sarà una grande richiesta di professori freelance, dato che l’insegnamento si sposterà nel regno “on demand”.

“La crescita continua di corsi on-line e l’introduzione di certificazioni alternative causerà una crescita nel settore dell’insegnamento indipendente. Per il 2025 tutto quello che sarà necessario per aprire la tua università sarà uno stile impeccabile di insegnamento online, materiale d’insegnamento e un marketing plan”

Coltivatori urbani (Urban Farmers)

Nonostante la tecnologia continui a spostare il nostro mondo nello spazio virtuale, il XXI secolo potrebbe vedere un ritorno delle coltivazioni locali, a causa della quantità di persone che abitano nelle aree urbane, e della crescente consapevolezza degli effetti devastanti delle coltivazioni industriali.

“Piccoli allevatori e contadini artigiani continueranno ad aumentare, mentre l’agricoltura urbana diventerà una piccola ma significativa parte della catena alimentare,” dice Tankersley, che crede che saranno in aumento gli individui e le aziende che si daranno da fare ad insegnare e ad assistere gli agricoltori urbani dilettanti, per aiutarli a vivere una vita più ecologicamente consapevole.

Pianificatore del fine vita (End-Of-Life Planner)

Per l’anno 2100, si prevede che il pianeta abbia altri 4 miliardi di abitanti, ma ben prima di ciò, l’età media delle persone aumenterà ancora. Nel 2025, secondo le previsioni della OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il 63% della popolazione mondiale vivrà oltre i 65 anni, e alcuni ben oltre i cento anni. Vista questa tendenza all’ invecchiamento generale,Tankersley dice che la pianificazione della fine della vita diventerà un settore di punta per l’impiego nel 2025.

“Mentre la generazione dei baby-boomers invecchia, deciderà di dare una nuova forma all’ultima fase della propria vita, proprio come ha fatto con tutte le altre fasi. Possiamo prepararci a vedere un grande cambiamento: nuove opportunità di business potranno trovarsi nella progettazione dei monumenti commemorativi, nei funerali che potranno essere più elaborati dei matrimoni, e persino per guide sull’eutanasia, dato che sempre più persone vorranno decidere quando terminare la propria vita”.

Assistente per anziani (Senior Carer)

L’invecchiamento della popolazione inizierà ad influenzare seriamente l’economia mondiale nel prossimo decennio, dice Codrington, e una nuova manodopera di assistenza agli anziani sarà uno dei settori più importanti dell’economia, con richiesta di lavoratori molto superiore alla quantità di personale qualificato.

“Mia madre è una delle tante donne tra i 50 e i 60 anni, molte delle quali vedove o divorziate, che vengono arruolate negli USA e nel Regno Unito per prendersi cura delle persone anziane per qualche mese all’anno. L’aspettativa di vita sta oggi aumentando di circa 1,5 giorni a settimana, e più della metà delle persone sopra gli 80 anni sono ancora vive.

Nei paesi con assistenza sanitaria sociale, il governo fornisce cure personalizzate per queste persone, ed avrà bisogno di sempre più professionisti nei prossimi decenni. Per il 2025, quello che oggi è assistenza solo a livello fisico, si estenderà anche a livello psicologico.

Specialista medico a distanza (Remote Health Care Specialist)

Com’è da aspettarsi, nel 2025 non solo ci sarà maggiore bisogno di assistenti sanitari, ma ci sarà anche la necessità di persone che possano fornire cure a distanza per alleggerire il peso delle unità sanitarie locali e regionali, che dovranno destinare il loro tempo a malati più urgenti.

“Questa è una nuova professione in crescita nel 2015, ma continuerà a crescere e a svilupparsi” dice Codrington. “Raggruppa una serie di professionisti della sanità che progettano strumenti e servizi per monitorare potenziali problemi di salute e/o sono in contatto virtuale o a distanza per l’assistenza ai pazienti .”

E’ interessante come Codrington sostiene che nel 2025, i posti di lavoro più pagati in questo settore saranno tutti di dipendenti della Apple. ” Senza dubbio con il lancio della loro Health App iOS8 e l’integrazione delle migliaia di apps per la salute nell’Apple Watch, Apple si sta posizionando come leader in questo mercato, e per il 2025 sarà probabilmente l’azienda leader mondiale nel settore della sanità preventiva e a distanza”

Tecnico di Neuro-Impianti

Potrà sembrare fantascienza, ma i progressi nella neurotecnologia saranno esplosivi nel prossimo decennio. La mano robotica di Luke Skywalker, la telepatia digitale, e persino scaricare la tua mente su un computer , potranno presto essere realtà. Tutto ciò significa che la teconologia dei neuroimpianti sarà un settore in forte crescita.

“La nostra conoscenza del cervello è oggi in forte crescita, più di qualsiasi altro campo scientifico, e per il 2025 la nostra capacità di comprendere il cervello sarà aumentata esponenzialmente rispetto ad oggi” dice Codrington. “Ci sarà bisogno di un’ampia gamma di discipline orientate alla neuroscienza, come neurochirurghi, tecnici di neuro-accrescimento, sviluppatori e tecnici di trapianto, ingegneri di backup cerebrale, tecnici ed interpreti di risonanza magnetica in tempo reale ed ingegneri di neuro-robotica, capaci di costruire robot e macchine a controllo mentale.”

Assistente tecnico per la Domotica o Smart Home

Lasciando da una parte il settore sanitario, Codrington sostiene che la fiorente industria dell’Internet delle cose (Internet of Things) la cui aspettativa di mercato è di circa 19 mila miliardi di dollari, andrà a generare una gran quantità di posti di lavoro non solo per ingegneri, ma anche per tecnici ed assistenti specializzati. In particolare, Codrington sostiene che ci sarà un grande mercato per gli installatori di smart-home e sistemi di domotica.

“I venditori di rivestimenti di alluminio furono seguiti a ruota da installatori di doppi vetri, di aria condizionata, di tecnici del gas, e da un sacco di altri, che andavano porta a porta durante gli scorsi 50 anni, aiutando la gente comune a migliorare la sua casa”, dice, “Potrebbe non essere più porta a porta, ma ci sarà tantissimo lavoro per coloro che possono portare vari aspetti dell’Internet delle cose nelle nostre case nei prossimi decenni.”

Progettista di esperienze di realtà virtuale (Virtual Reality Experience Designer)

Parte dell’espansione dell’ Internet of Things nelle nostre case coinvolgerà il crescente uso della realtà virtuale sia a lavoro che nell’intrattenimento.Gli uffici potranno diventare obsoleti se vi si può accedere virtualmente da casa ed interagire con i colleghi come se fossero nella stessa stanza. E riguardo alla realtà virtuale per l’intrattenimento, nel 2025 probabilmente quella TV da 72 pollici e quella Playstation 4 sembreranno piuttosto arcaici. La realtà virtuale sarà parte delle nostre vite così come lo sono oggi Internet e il nostro iPhone, e ciò significa che ci sarà una grande richiesta di persone capaci di progettare le migliori esperienze di realtà virtuale.

” In ogni aspetto della nostra vita, la realtà virtuale, con sistemi molto più avanzati degli attuali Oculus Rift ed MS HoloLens, sarà diventata quotidiana nel 2025″ dice Codrington. “Ci sarà bisogno di experience designers di realtà virtuale in ogni aspetto della nostra vita per progettare e realizzare per noi esperienze virtuali. Dalle esperienze di formazione e conferenze nell’ambito lavorativo, al turismo globale e ai percorsi fantasy per il divertimento, fino alle relazioni di coppia come il sistema operativo nel film Her: la realtà virtuale avrà bisogno di registi, attori, sviluppatori e designers per realizzare la realtà virtuale per noi.

John Danaher, conferenziere alla NUI Galway’s School of Law ed  esperto in filosofia del diritto e tecnologie emergenti, è d’accordo. “Con la crescita dei software e hardwares per la realtà virtuale, penso che ci sarà una nicchia per chi sarà in grado di progettare esperienze speciali per persone in ambienti di realtà virtuale” dice Danaher. Perché esperienze di realtà virtuale e non esperienze nel mondo reale? Beh, perché “la realtà virtuale offre maggiori possibilità per i pensatori creativi”.

Coach per professionisti del sesso (Sex Worker Coach)

Danaher è anche convinto che un lavoro in grande espansione nel futuro potrebbe essere una delle professioni più antiche del mondo: il lavoro sessuale, o prostituzione.

“La professione erotica potrebbe essere un settore di nicchia per gli umani nel futuro” dice Danaher, che ha scritto in dettaglio sulla disoccupazione tecnologica e il lavoro sessuale. Danaher è uno dei vari esperti in tendenze future convinti che i robot ed i softwares sostituiranno progressivamente il lavoro degli umani con il progredire di questo secolo. Dopotutto, i robot non hanno bisogno di pause, non si ammalano, e possono già, generalmente, fare certe cose più rapidamente e meglio degli esseri umani.  Ma un settore in cui gli umani oggigiorno sono migliori dei robot è il sesso, il che è positivo, considerando che molte persone potrebbero dedicarvisi professionalmente per guadagnarsi da vivere, dato che molti posti di lavoro stanno progressivamente scomparendo.

“Penso che, se potessero scegliere, molti umani preferirebbero fare sesso con un altro essere umano piuttosto che con una macchina. Questo potrebbe avere conseguenze interessanti per il settore della prostituzione, che è da sempre esistito, sia legale che illegale” dice Danaher. “L’aumento dell’automazione in altre industrie porterà gli esseri umani verso settori di nicchia in cui sono in vantaggio rispetto alle macchine. Quello della prostituzione potrebbe essere uno di questi settori.”

Ma Danaher dice che anche nelle occupazioni sessuali, ci saranno robots e strumenti di realtà virtuale che offriranno possibilità di gratificazione sessuale. E’ per questo che crede che ci sarà bisogno di coach per professionisti del sesso, che insegneranno loro a competere con le loro controparti digitali. “Questo farà aumentare il mercato per le persone capaci di formare gli umani per essere professionisti sessuali efficienti, ” dice, ed aggiunge che la minaccia della disoccupazione tecnologica porterà ad un’ulteriore legalizzazione della prostituzione nel mondo.

Designer specializzato per la stampa in 3D

Le stampanti 3D sono state una manna per le industrie della fabbricazione e prototipazione per anni, ma la grande maggioranza dei consumatori sembra avere scarso interesse per apprendere ad usarle. Danaher non crede che quest’apatia del grande pubblico si dissolverà nel 2025, ma piuttosto che ci sia un crescente numero di persone che apprezzeranno i vantaggi della stampa in 3D, il che significa che si rivolgerano a persone che sappiano disegnare e stampare oggetti per loro.

“Non sono sicuro che queste persone guadagneranno molto, dato che i progetti potranno essere facilmente copiati e condivisi, ma ci potrà essere un vantaggio nella fascia più alta del mercato” dice Danaher. “I ricchi pagheranno i loro designer in esclusiva per creare prodotti personalizzati. Proprio come le aziende che assumono i loro designer in esclusiva, immagina di avere il tuo Jony Ive personale, che disegni per te i tuoi arredi unici ed inimitabili”.

Articolo originale qui

Se la tua è una delle professioni in declino, o senti di avere bisogno di un cambio, l’Essential Coaching può aiutarti a gestire la tua trasformazione personale e professionale. Contattami per saperne di piú!

Ale Furvis
Essential Coach Certificata – ACC ICF Coach
alefurvis@gmail.com

Sello CoachEsencialCertificadoNivel1 ACC_WEB

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s